Prima circolare


Convegno internazionale Comunicazione e cultura nella Romània europea (CICCRE)
VIIIa edizione, 14-15 giugno 2019,
Università dell’Ovest di Timișoara

con il tema

Interferenze e contrasti in Romània


L’ottava edizione del Convegno Internazionale Comunicazione e Cultura nello spazio romanzo europeo propone come argomento di riflessione la problematica delle simbiosi e delle specificità dello spazio romanzo.

Il modo in cui avvenne la diffusione della lingua, della cultura e della civilità latina ha portato alla configurazione di caratteristiche specifiche in ciascuna delle ex province dell'Impero, con il passaggio dal latino alla romanità.

Nel loro sviluppo durato a lungo, le lingue, le letterature, l'arte, la storia e la religione hanno sperimentato salti qualitativi e spesso le spiegazioni degli studiosi sono state contrastanti al riguardo.

Nonostante tutte queste caratteristiche specifiche, sono emerse molte similitudini o invarianti, dovute a un fondo comune o alle reciproche influenze romanze.

Nella lunga storia della romanità, il sapere e lo studio dell'Antichità (specialmente di quella latina) sono stati conservati nelle varie lingue della cultura, rendendo note, in un certo senso, le arti „liberali”, tra cui la grammatica, la dialettica, la retorica, la musica, ecc., ma anche l'idea della mimesi, promossa nell'arte dalle letterature romanze.

Da tutto il retroterra culturale dell'Antichità, la cultura cristiana ha ripreso preziose creazioni, conservandole come modelli che, nel tempo, sono state accolte e valorizzate nelle aree romanizzate sul piano linguistico, culturale e, particolarmente,  in quello stilistico.

Allo stesso tempo, oltre a imitare i modelli di perfezione, così come erano rappresentati nelle opere dell'Antichità, la coscienza della romanità ha segnato modelli che hanno fortemente influenzato la sua  notevole coerenza) nella sfera della vita spirituale.

L'ottava edizione del convegno punta su un tema di grande rilevanza, quello dell'uomo romanico della Romània, nel suo senso complesso, avendo un volto rivolto al passato e un altro volto moderno, polimorfico e plurivalente.

Nell’ambito di tali problematiche spiccano le dualità latino/romanzo, classico/romantico, le letterature del Settentrione/le letterature del Meridione sorte dalla Germania romantica o la famosa Querelle des Anciens et des Modernes, con ricche linee di evoluzione e di conseguenze per il mondo e l'arte romanica.

Ecco solo alcune conseguenze evolutive verificatesi nelle varie aree della Romània. Tutti i docenti, studiosi, ricercatori, dottorandi interessati all'argomento sono invitati a proporre interventi in una delle sezioni del convegno: Lingua e letteratura latina; Lingua e letteratura romena;  Didattica del romeno quale lingua straniera; Lingua e letteratura francese; Lingua e letteratura italiana; Lingua e letteratura portoghese; Lingua e letteratura spagnola; Didattica delle lingue romanze; Storia e teologia; Belle Arti; Musica e teatro.

Calendario del convegno

14-15 giugno 2019, la VIII-a edizione del convegno CICCRE presso l’Università di Ovest di Timişoara, bd. Vasile Pârvan, nr. 4.

1 maggio 2019scadenza invio modulo d’iscrizione (si veda sotto) contenente obbligatoriamente il riassunto della proposta nella lingua della comunicazione nonché in inglese (200-250  parole).

Il modulo di iscrizione, disponibile sul sito del convegno ciccre.uvt.ro va compilato online, entro il 1 maggio 2019.

15 maggio, 2019, data comunicazione dell’accettazione o meno  dei lavori proposti.