Riso – Pianto, Allegria – Amarezza : presenze e commenti nei proverbi e nei modi di dire italiani e romeni

Abstract: ("Laughing" and "Crying", "Joy" and "Sadness": about Their Presence and Comments in Italian and Romanian Proverbs and Set Phrases) The review of tens of dictionaries of Italian and Romanian proverbs and sayings led us to the conclusion that there are important similarities between the way the two languages comment laughing and weeping, joyfulness and sadness. The first aspect refers to the large number of set phrases and the rich chain of synonyms and hyponyms each of the terms offers in its own language. At least 7 other related topics are similarly treated in Italian and Romanian proverbs: the face as a mirror of happiness and sadness, the alternative states of laughing and crying, finding always full satisfaction in what one actually possess, pain and suffering overwhelming happiness, the “pathological” laughing of fools, the relationship between  happiness and richness, the risks of exceeding the good limits of jokes etc. As far as Romanian proverbs are concerned, there’s a peculiar comment upon the hypocrite laughter and the mockery. The Italian proverbs instead raise a real hymn to laughter as a source of wellness and long life, to convivial joyfulness, to merry celebrations, to singing and dancing.

Keywords: Italian and Romanian proverbs and sayings, riso, ridere, pianto, piangere, lacrime, allegria and their Romanian equivalents

Riassunto: Il presente lavoro, nato in seguito allo spoglio di decine di raccolte italiane e romene di proverbi ed espressioni idiomatiche, si propone di scoprire il modo specifico in cui le due lingue commentano a livello paremiaco le manifestazioni della gioia e dell’afflizione. L’analisi parte dall’individuazione degli elementi comuni alle due lingue consorelle nel  commentare l’argomento, partendo dalla ricca serie di sinonimi e iponimi affini termini e dalla larga presenza si saporite locuzioni e modi di dire, e continuando con almeno 7 argomenti ugualmente riscontrabili nella saggezza popolare italiana e romena: il viso come specchio dell’anima, il frequente alternarsi del riso e del pianto, l’accontentarsi di poco – fonte di gioia,  la prevalenza dei guai e delle sciagure nella vita, il riso „patologico” dei pazzi e degli stolti, il rapporto felicità – ricchezza, gli ammonimenti sugli eccessi della burla. Quanto alla peculiarità dei proverbi romeni in merito, va notato il commento del riso visto piuttosto come manifestazione ipocrita o canzonatoria nei confronti degli altri. Le paremie italiane invece inneggiano esplicitamente al riso come fonte di salute e di vita lunga (il riso fa buon sangue; una bella risata toglie un chiodo dalla cassa), all’allegria conviviale, al gusto per le feste, per il ballo, per il canto.

Parole- chiave: proverbi, modi di dire, riso, ridere, pianto, piangere, lacrime, allegria e i loro equivalenti romeni