Gli italianismi nella fraseologia dialettale croata: il caso della parlata di Spalato

Abstract: (Italianisms in Croatian dialectal phraseology: the Split dialect case) This work is a review of the Italianisms present in the phraseology of the Split dialect – a local Croatian dialect of chakavian type characterised by a significant number of lexical romanisms. The term phraseme is the basic unit of the phraseological system of a language. The phrasemes are also referred to as phraseological units, phraseological expressions, idiomatic expressions, idioms ecc. The meaning of a phraseme is not an equivalent of the sum of the meanings of its components. The collocation of the words within phraseme is rather restricted, while its firmly defined structure permits limited lexical changes, whereas grammatical changes do not introduce semantic changes. The smallest phraseme consists of an independent word and of an auxiliary word, while the dimension of the biggest phraseme is not defined. Using the corpus consisting of the phrasemes with an Italian element, excerpted from the dictionaries of the Split dialect, we will analyse the structure and the form of the excerpted phrasemes dividing them into four groups: phonetic word, collocation, proposition and partial compound. Furthermore, we will analyse their phraseological image taking into consideration the concordances with their Croatian and Italian equivalents.

Keywords: Italianisms, the Split dialect, phraseology, phrasemes, phraseological image

Riassunto: Il presente lavoro dà una panoramica degli italianismi presenti nella fraseologia della parlata di Spalato – una parlata locale croata appartenente al dialetto ciacavo che, tra l‟altro, è contraddistinto da gran numero di romanismi lessicali. Con il termine croato frazem si indica l‟unità di base del sistema fraseologico di una lingua. Queste unità vengono chiamate anche unità fraseologiche, espressioni fraseologiche, espressioni idiomatiche, frasi idiomatiche ecc. Esse sono caratterizzate dal significato che non equivale alla somma dei significati delle singole componenti, dalla collocazione delle parole generalmente stabile e dalla struttura stabile nella quale i cambiamenti lessicali sono limitati, mentre quelli grammaticali non introducono dei cambiamenti semantici. La più piccola unità fraseologica è composta di una parola indipendente e una parola ausiliare, mentre la dimensione della più grande unità fraseologica non è determinata. Partendo dal corpus composto delle unità fraseologiche contenenti l‟elemento italiano, tratte dai dizionari dialettali della parlata di Spalato, si cercherà di analizzare le unità fraseologiche individuate dal punto di vista della loro struttura e della loro forma raggruppandole in quattro categorie: parola fonetica, nesso di parole, proposizione e composto parziale. In seguito le unità fraseologiche individuate saranno esaminate dal punto di vista della loro immagine fraseologica prendendo in considerazione le concordanze con i loro equivalenti croati e con quelli italiani.

Parole-chiave: italianismi, parlata di Spalato, fraseologia, unità fraseologiche, immagine fraseologica