Personaggi storici, mitici ed immaginari nella fraseologia e paremiologia italiana

Abstract: (Historical, mythical and imaginary characters in Italian phraseology and paremiology). In this paper we intend to present a substantial number of Italian idioms and proverbs containing a personal name, referring to a real or imaginary figure, in whom the common man can recognize himself. Some extraordinary figures of historical, mythical or literary origin, and their stories, represent a landmark in Italian phraseology and paremiology, both strongly influenced by both classical and popular culture. We have divided phrases and proverbial sayings into groups on the basis of the sources from which they descend (sacred texts, literary works, Greek and Roman mythology, tales of various classical authors) to verify their origin, which sometimes remains obscure. Another problem which we present in this paper is the meaning of these linguistic forms, which generally remains firmly anchored to the image of the myth or the event from which it draws its origin, with its strong evocative connotations. Sometimes, with the passage of time, the meaning of certain expressions is lost or changed if the memory of the original context is no longer available or in response to changes in the vision of the world which have affected the modern man. Despite the exceptional nature of certain events and characters, the common man tends to accept them as paradigmatic by reducing them to his own condition and to the extent of his daily life, bringing them from a far away and abstract world to the reality of all people.

Keywords: paremiology, phraseology, Italian, classical mythology, history

Riassunto: (Personaggi storici, mitici ed immaginari nella fraseologia e paremiologia italiana) In questo intervento ci proponiamo di presentare un considerevole numero di modi di dire e di proverbi italiani contenenti un nome personale, riferito ad una figura realmente esistita o immaginaria, nella quale si è riconosciuto l’uomo comune. Alcune figure straordinarie di origine storica, mitica o letteraria, con le loro vicende rappresentano un punto di riferimento nella fraseologia e paremiologia italiana, ambedue fortemente influenzate dalla cultura sia classica che popolare. Abbiamo diviso i gruppi di locuzioni e detti proverbiali in base al criterio delle fonti dalle quali discendono (testi sacri, opere letterarie, mitologia greca e romana, favole di vari autori classici) per verificarne la genesi, che talvolta rimane oscura. Un altro problema che presentiamo in questo lavoro è quello del significato di queste forme linguistiche, che in genere rimane saldamente ancorato all’immagine del mito o dell’evento che l’ha generato con la sua carica suggestiva. A volte, con il passare del tempo il senso di alcune espressioni viene perso o modificato in seguito alla dimenticanza del contesto originario o in seguito ai cambiamenti nella visione del mondo da parte dell’uomo moderno. Nonostante l’eccezionalità di alcuni eventi e personaggi, l’uomo comune tende ad accettarli come paradigmatici e li riconduce alla propria condizione e alla misura della sua vita quotidiana, riportandoli da un mondo lontano e astratto alla realtà di tutto il popolo.

Parole chiave: paremiologia, fraseologia, lingua italiana, mitologia classica, storia