Un treno per Podu Iloaiei: il viaggio di Curzio Malaparte negli orrori dell’Europa in guerra

Abstract: (A Train to Podu Iloaiei: the Journey of Curzio Malaparte in the Horrors of Europe at War) The present paper aims at reconstructing the stages of the journey made by Curzio Malaparte in Europe at war, between 1941 and 1942. Using mainly the testimony novel Kaputt (1944) and the articles appeared in the Corriere della Sera (collected in the 2nd volume Volga born in Europe, published in 1943), the journey of Malaparte is reconstructed in its real, geographically determined stages, especially in Eastern Europe (from Ukraine to Poland and Moldavia). But it is also proposed in its personal and historical value of witness, in its political and civil meaning: it becomes thus an itinerary in the horrors of war, between pogroms and organized extermination; the story of barbarism; the journey at the end of the night of the Tuscan writer and journalist.

Keywords: journey, horrors war, journalistic writings, pogrom

Riassunto: L’intervento vuole ricostruire le tappe del viaggio compiuto da Curzio Malaparte nell’Europa in guerra, tra 1941 e 1942. Utilizzando soprattutto il romanzo-testimonianza Kaputt (1944) e gli articoli apparsi sul «Corriere della Sera» (raccolti nel volume Il Volga nasce in Europa, edito nel 1943), il viaggio di Malaparte viene ricostruito nelle sue tappe reali, geograficamente determinate, soprattutto nell’Europa dell’Est (dall’Ucraina alla Polonia e alla Moldavia). Ma viene anche proposto nel suo valore di testimonianza, personale e storica, nel suo significato politico e civile: diventa così un itinerario negli orrori della guerra, tra pogrom e sterminio organizzato; il racconto della barbarie; il viaggio al termine della notte dello scrittore e giornalista toscano.

Parole chiave: viaggio, orrori della guerra, scritti giornalistici, pogrom