Tra simbolismi e forze cosmiche: Viaggio di Gararà di Benedetta

Abstract: (Between Symbolism and Cosmic Forces: Journey of Gararà by Benedetta) Thw original and evocative work of the twentieth century avant-garde, Viaggio di Gararà by Benedetta Cappa Marinetti, saw the light in 1931 at the publisher Morreale of Milan. Among symbolisms, unreal scenarios, abstract figurations and chromatic sensitivity, it tells the wanderings of Gararà, personification of the measuring logic, through the primordial reign of the Dynamic Matter, the reign of the Will-Tensions and the heavenly one of the Creative Freedom, looking for an understanding of the mysteries of the universe. In its topographic tripartition and in its allegorical implant, on the model of Dantes’s Divina Commedia, the travel ends with the dissolution of Gararà in dust and, in the topical clash between Fire and Light, with the victory of the second element, emblem of the soul that shines, of the transcendental force, of the immortality of the Art.

Keywords: travel, Gararà, symbolisms, Matter, Light

Riassunto: Testo originale e suggestivo dell’avanguardia novecentesca, Viaggio di Gararà di Benedetta Cappa Marinetti vide la luce nel 1931 presso l’editore Morreale di Milano. Tra simbolismi, scenari irreali, figurazioni astratte e sensibilità cromatica, esso racconta le peregrinazioni di Gararà, personificazione della logica misuratrice, attraverso il regno primordiale della Materia Dinamica, il regno delle Volontà- Tensioni e quello paradisiaco delle Libertà Creatrici, alla ricerca di una comprensione dei misteri dell’universo. Di chiara ascendenza dantesca la tripartizione topografica e l’impianto allegorico del viaggio, destinato a concludersi con il dissolvimento di Gararà in polvere e, nel topico scontro tra Fuoco e Luce, con la vittoria del secondo elemento, emblema dell’anima che rifulge, della forza trascendentale, dell’immortalità dell’Arte.

Parole-chiave: viaggio, Gararà, simbolismi, Materia, Luce