L’immagine ideale della letteratura italiana

Abstract: (The hypothetical image of the Italian literature) During the last two centuries the Italian literature has been appraised mostly by an art criticism which aimed to appreciate the literary works according historical (or ideological) purposes. So it was during the Romantic period, owing to the need of recovering the Italian national consciousness through the literary works; after the second world war the prevailing Marxist criticism directed the Italian literature towards modern society’s problems and discrepancies. By this theory the conceit of art  just laid on the critical theory. In the meanwhile, the decline of the ideologies established the end of such a theory. Nowadays, writers and readers have got themselves rid of such a kind of bondage and are allowed to enjoy the true value of fiction. Because of the globalization we all are citizens of the same country and we all are homologated by the same laws of the economy. History has no  more local features and now has become a global history. As a consequence, the Italian literature might lose its own identity towards an homologation in compliance with the global fiction rules.

Keywords: Italian literature, society, literary works

Riasunto: Nel corso degli ultimi due secoli la letteratura italiana è stata valutata dalla critica in base a dei criteri di analisi che tendevano a fare apprezzare un’opera letteraria in accordo a delle finalità ideologiche. È stato così nel periodo romantico con la necessità di creare una coscienza nazionale attraverso l’opera letteraria; dopo la seconda guerra mondiale il prevalere della critica marxista ha orientato la letteratura verso gli aspetti e le contraddizioni della società. Il concetto diarte, così, veniva ad identificarsi con la teoria critica. La fine delle ideologie ha determinato la fine di tale concezione. Oggi gli scrittori ed i lettori si sono liberati da tali legami e possono riscoprire il valore puro della narrativa. Con la globalizzazione siamo diventati tutti concittadini dello stesso paese e siamo tutti dipendenti e omologati dalle stesse leggi dell’economia. La storia non ha più caratteristiche locali ed è diventata una storia globale. Come conseguenza potrebbe esserci il pericolo che letteratura italiana perda la sua identità per omologarsi a dei canoni narrativi globali.

Parole chiave: letteratura italiana, società, opera letteraria